Gestire la botrite in campo e in cantina


workshop

La botrite (Botrytis cinerea) rappresenta uno dei patogeni chiave della vite determinando non solo lo scadimento qualitativo della bacca ma influenzando negativamente anche il successivo processo di vinificazione in quanto determina modifiche biochimiche dei componenti dell’acino.
La gestione della botrite si basa sulle conoscenze attualmente disponibili sulla biologia del patogeno da un lato e sull’evoluzione della suscettibilità della bacca dall’altro e deve prevedere l’integrazione di tutti gli strumenti disponibili, dai mezzi agronomici (scelta di cloni a grappolo spargolo, equilibrate concimazioni e un’oculata gestione della chioma) ai mezzi di difesa sia di origine chimica sia naturale.
Durante l’incontro verranno riportate le ultime acquisizioni sul patogeno e le modalità per una corretta gestione nel vigneto.

L'evento è accreditato ai fini della formazione continua dei Periti agrari e Periti agrari laureati. La partecipazione dà diritto al conseguimento di 1 CFP.
L’evento partecipa al programma di formazione permanente dei Dottori agronomi e dei Dottori forestali: 0,125 CFP.

La partecipazione all'evento è gratuita, previa registrazione

 

Relatori:

Gabriele Posenato
Gabriele Posenato
Agrea Centro Studi

Silvia Toffolatti
Silvia Toffolatti
Università di Milano

Luigino Bertolazzi
Luigino Bertolazzi
Enologo

Attenzione! L'iscrizione agli eventi da noi organizzati è ancora possibile e gratuita, fino ad esaurimento dei posti disponibili, ma abbiamo esaurito i biglietti ingresso omaggio in Fieragricola a nostra disposizione.

Relatori:

Gabriele Posenato
Gabriele Posenato
Agrea Centro Studi

Silvia Toffolatti
Silvia Toffolatti
Università di Milano

Luigino Bertolazzi
Luigino Bertolazzi
Enologo